Per raggiungere gli obiettivi di gestione nelle reti idriche, gli Enti preposti devono garantire la massima efficienza e il massimo grado di efficacia del servizio di erogazione. Eventuali rotture delle condotte possono causare problemi non indifferenti e creare disagi e disservizi ai consumatori, nonché rappresentare costi elevati da sostenere a breve, medio o lungo termine.

rottura reti idriche

1. Esempio di rottura nella rete idrica.

Fattori che influenzano le rotture dei tubi e raccordi nelle reti idriche

Le rotture nelle reti idriche possono essere causate da tre principali fattori: ambientali, operativi e strutturali. Questi fattori implicano un controllo e un monitoraggio costante che devono essere presi in considerazione in tutte le fasi di gestione, dalla progettazione alla scelta dei materiali, dalla posa alla manutenzione.

  1. Fattori ambientali:
  1. Fattori operativi:
  • Pressione di esercizio delle condotte;
  • Protezione catodica dei tubi, prevalentemente metallici, per ridurre la corrosione dei tubi.
  1. Fattori strutturali:
  • Invecchiamento della condotta;
  • Diametro e materiale dei tubi;
  • Lunghezza della condotta e numero di connettori.
danni causati dalla rottura delle reti idriche

2. Danni causati dalla rottura della rete.

I costi nelle rotture delle reti idriche

Dopo aver selezionato e analizzato le varie tipologie di rotture che possono coinvolgere le reti idriche, passiamo a osservare i tipi di costi che devono essere sostenuti. È possibile differenziare le tipologie di costi in tre categorie principali: diretti, indiretti e sociali.

  1. Costi diretti: tra le spese che si devono sostenere nell’immediato ci sono sicuramente i costi della riparazione e quelli del materiale sostitutivo (tubi, raccordi, manodopera ecc.). A questo si aggiunge la perdita di acqua e gli eventuali rimborsi da erogare per danni causati direttamente alle proprietà.
  2. Costi indiretti: fanno parte di questa categoria il mancato guadagno proveniente dal blocco dell’erogazione di acqua e i danni causati indirettamente alle infrastrutture e alle strade che vengono deteriorate dalla perdita.
  3. Costi sociali: qui sono compresi tutti quei costi che provocano disagi al consumatore finale e a tutti quegli attori che sono colpiti o limitati dalla perdita. Non solo il mancato servizio ma anche il blocco del traffico e la limitazione delle attività produttive.
costi rotture reti idriche

3. Costi da sostenere per riparare la linea.

Tipologie di intervento

I costi ora sono più chiari, ma non abbiamo ancora citato le tipologie di intervento che devono essere svolte per risolvere le rotture. Queste possono variare in base alla tipologia di intervento e alle caratteristiche del luogo dove è avvenuto il danno. Tra le varie tipologie di intervento possiamo avere:

  1. Sostituzione integrale della condotta
  2. Riparazione della condotta attraverso apposite soluzioni
  3. Rigenerazione della linea esistente

Per i gestori, adottare un buon sistema di monitoraggio e controllo, grazie al Pipe Tracer sviluppato da System Group, acquistare materiali di qualità e svolgere la manutenzione periodica delle condotte, consente di limitare sensibilmente la probabilità di incappare in spiacevoli rotture.