Per ottenere delle migliori prestazioni da parte dei canali di drenaggio, è necessaria una corretta manutenzione e una pulizia delle canalette in modo da evitare che possano ostruirsi con terra, foglie o altri detriti, rendendo così inefficace il drenaggio. Le routine di ispezione sono essenziali per mantenere prestazioni efficienti dei canali di drenaggio e devono essere eseguite a intervalli frequenti e regolari. La frequenza dipende dal luogo e dall’ambiente nel quale si trovano: sono basate sulla conoscenza locale e dovrebbe essere effettuate almeno una volta all’anno, lungo l’intera lunghezza del tratto di canalizzazione.

Quando e dove è importante eseguire la manutenzione dei canali di scolo?

L’ispezione e la manutenzione del canale si esegue più frequentemente nelle seguenti condizioni:

  • In regioni fredde o tropicali con condizioni climatiche estreme;
  • Nei paesi con climi secchi, dove la percentuale di piovosità è molto bassa. Pertanto, piovendo molto di rado, le canalette possono rimanere spesso vuote e questo crea le condizioni per far sì che i vari detriti, fogliami e sedimenti vari si accumulino all’interno dei canali, in quanto non c’è un continuo scorrimento di acqua che contribuirebbe a mantenere pulito il canale;
  • Regioni con maggiore apporto di materia solida come ad esempio fogliame, l’uso di sale antigelo durante il periodo invernale e mancanza di spazzamento stradale.

Le varie fasi per la corretta manutenzione del sistema di drenaggio:

1.Ispezione visiva delle griglie

2.Pulizia delle griglie

3.Rimozione della griglia

4.Pulizia dei corpi dei canali e dei pozzetti

5.Ispezione visiva dell’ambiente

1.Ispezione visiva delle griglie

Prima di procedere con la pulizia del canale, è necessaria una ispezione visiva, ovvero controllare che nelle griglie dei canali di drenaggio non vi siano danni meccanici e/o intasamenti dovuti all’ingresso di detriti e con griglie imbullonate, verificando che tutti i collegamenti a vite e i sistemi di bloccaggio siano fissati correttamente.

2.Pulizia delle griglie

A questo punto si procede con il processo di pulizia e manutenzione della griglia, in cui i detriti grossolani e solidi (ad es. sigarette, carta, sassi) possono essere spazzati via con una scopa. In seguito si pulirà accuratamente le aperture delle griglie, ad es. con un’idropulitrice ad alta pressione, per garantire la funzione di drenaggio. Per pietre di piccole dimensioni possono essere rimosse con l’aiuto di un cacciavite o di un altro oggetto appuntito, facendo attenzione a non danneggiare le griglie.

3.Rimozione della griglia

Una volta avvenuto il processo di pulitura della griglia, si procede andando a smontare la griglia dal corpo del canale per poterlo ispezionare internamente, con l’annesso pozzetto, ovvero andando a controllare se vi sono detriti al loro interno. Inoltre con canali a fessura, è possibile l’utilizzo di una telecamera di ispezione.

4.Pulizia dei corpi dei canali e dei pozzetti

prima del completamento dei lavori di pulizia, è necessario garantire il flusso libero nel contenitore raccogli detriti, poi si procede con il corpo del canale. In caso di leggero accumulo di rifiuti, i canali di drenaggio possono essere puliti con una scopa o lo sporco ostinato può essere pulito con un’ idropulitrice (pressione del getto d’acqua fino a 120 bar) facendo passare l’acqua di pulizia per l’intera lunghezza del canale. È necessario assicurarsi che tutti i sedimenti o depositi nel sistema vengano allentati e risciacquati fino allo scarico o ai pozzetti. I punti di scarico dei pozzetti devono essere puliti durante l’intervallo di manutenzione, devono quindi essere rimossi e puliti, controllando anche che la tubazione stia scaricando correttamente. Infine prima di reinstallare la griglia, controllare le sedi degli angoli e le superfici di appoggio della griglia e pulirle se necessario.

5.Ispezione visiva dell’ambiente:

Anche le superfici adiacenti come pavimentazione, cemento o asfalto devono essere controllate a intervalli regolari. È importante verificare la presenza di eventuali danni o un’elevazione del canale o della griglia al di sopra della superficie di rinfianco.

Scopri la nostra gamma SABdrain ed il canale più adatto per il corretto deflusso dell’acqua o contattaci per avere maggiori informazioni.

SABdrain