Irrigazione a goccia delle patate

Nel mondo vengono prodotte all’incirca 341 milioni di tonnellate di patate, la Cina risulta la maggior produttrice con circa 70 tonnellate annue, seguita da Russia, India e Ucraina. L’Italia ha una produzione annuale che si aggira attorno ai 1.500.000 tonnellate e il 45% dell’intera produzione deriva da tre regioni: Campania, Emilia-Romagna e Abruzzo. Mentre i maggiori produttori Europei sono la Germania e la Francia.

Esigenze e caratteristiche delle patate

La patata è originaria dell’America Centrale e venne introdotta in Europa nella seconda metà del 1500. Appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è una pianta erbacea a ciclo annuale.

Radici: le radici sono sia fascicolate che rizomatiche. I rizomi, sono delle radici che si formano da delle modificazioni del fusto con funzione di riserva di sostanze nutritive. Da questi rizomi nascono i tuberi. Tuttavia, i rizomi diventano steli se vengono a contatto con la luce. L’apparato radicale si sviluppa entro i 50-60cm.

Fusto: è ascendente e ramoso, può arrivare fino ad 1m di altezza

Foglie: sono pennate e leggermente pelose di colore verde

I fiori: non sono sempre presenti ma se ci sono risultano molto appariscenti di colore bianco o rosa.

Tubero: il tubero è la patata ovvero la parte commestibile della pianta che corrisponde alla parte terminale dello stelo. Il tubero maturo è ricoperto da una buccia giallastra, all’interno il tubero è ricco di amido. La propagazione avviene attraverso le tuberose dalle quali germogliano delle gemme che producono steli.

Clima: predilige un clima temperato-freddo, teme però il freddo intenso infatti ha una temperatura critica. La semina avviene a fine febbraio in zone più miti mentre nei mesi di aprile maggio nelle zone più fredde.

Terreno: il terreno ideale della patata è ben strutturato ed ha un buon drenaggio per far sì che le radici abbiano una buona areazione. In generale, possiamo dire la patata cresce bene in ogni tipo di terreno prediligendo comunque terreni sciolti.

Preparazione del terreno: la preparazione inizia qualche mese prima della semina attraverso una vangatura non troppo profonda (20-30cm), si consiglia di apportare un buon quantitativo di concimazione organica. A poche settimane dalla semina si procede con una zappatura.

Cure colturali: la patata necessita di rincalzatura durante il suo accrescimento. Questa tecnica consente di coprire adeguatamente i tuberi con il terreno evitando che l’azione del vento e delle piogge causino marciumi, favorendo inoltre un migliore sviluppo. Tale tecnica consiste nell’apportare terra ai piedi della piantina in modo da interrare la parte basale e creando quindi una sorta di piccola baulatura. Ricordiamo poi che la patata teme ristagni idrici.

Varietà della patata

Esistono molteplici varietà di patate in commercio che si distinguono l’una dall’altra per diverse caratteristiche come il colore, la forma, il sapore e la consistenza.

Patata a pasta bianca

Sono caratterizzate da una polpa farinosa che tende a sfaldarsi quando la si cuoce. Questa varietà è ricca di amido infatti sono molto utilizzate in cucina per la preparazione di piatti di consistenza morbida dove la patata non serve intera.

Patate rosse

Le patate di questa varietà sono di piccole dimensioni e si caratterizzano per il loro colore rosso della buccia, la polpa però rimane chiara ed è piuttosto compatta anche dopo essere sottoposta a lunghe cotture. Si adattano ad essere lessate e cotte al forno.

Patate novelle

Vengono chiamate in questo modo proprio perché vengono raccolte prima della loro completa maturazione quindi risultano di piccole dimensioni e la loro polpa è tenera. Sono caratterizzate da una buccia sottile ed un sapore delicato. Contengono un basso contenuto calorico a differenza delle altre varietà.

Patate americane

Comunemente chiamate patate dolci per la dolcezza della loro polpa. Hanno una forma allungata.

Patate vitelotte

Sono caratterizzate dal loro colore nero sia della buccia che della polpa. La buccia è spessa quindi è necessario sbucciarla prima del consumo. La forma è oblunga e di piccole dimensioni mentre la polpa è farinosa. Vengono usate assieme alle patate gialle per avere più consistenza e per creare piatti più invitanti.

Scarica la guida sull'irrigazione di precisione delle patate

Grazie all'irrigazione di precisione puoi migliorare la produttività delle tue colture e allo stesso tempo ridurre sensibilmente l'utilizzo di acqua. Scarica le nostre guide per conoscere tutti i benefici dell'irrigazione a goccia. Troverai un esempio di impianto progettato dai nostri agronomi.
Download

L’importanza dell’acqua nelle patate

L’acqua influenza il risultato produttivo e qualitativo della patata quindi risulta fondamentale per tutti i processi di costruzione della pianta. È importante evitare stress idrici nella patata soprattutto in fase di stolonizzazione e tuberizzazione per evitare conseguenze negative sullo sviluppo e cali produttivi immediati. Per sopperire alle carenze idriche si interviene con l’irrigazione.

L’irrigazione a goccia permette un maggiore controllo delle carenze idriche e attraverso questa tecnica otteniamo maggiori rese produttive attraverso la riduzione degli scarti dei prodotti. Importante poi è il maggior controllo della profondità di bagnatura attraverso l’utilizzo dell’impianto a goccia evitando ristagni idrici e spreco di acqua in profondità.

Effetti dell’irrigazione a goccia sulla patata

Un esperimento condotto in Cina ha dimostrato quali sono gli effetti positivi dell’irrigazione a goccia sulla patata.

Lo studio biennale (dal 2001 al 2002) è stato condotto su un campo in cui la patata è stata sottoposta a irrigazioni a goccia differenti: una volta al giorno (1) , una volta ogni 2 giorni (2) , una volta ogni 3 giorni (3) , una volta ogni 4 giorni (4) , una volta ogni 6 giorni (6) ed una volta ogni 8 giorni (8).

Crescita vegetativa del tubero

I dati  mostrano che l’irrigazione a goccia è molto efficace, ma lo è ancor di più se utilizzata in maniera costante tutti i giorni. Si ottengono molti più tuberi per pianta, con una qualità maggiore e una conseguente riduzione degli scarti.

Aumento delle rese

Anche con le rese si hanno degli aumenti con una irrigazione giornaliera. Si ottengono rese superiori del 41.2% con l’irrigazione a goccia giornaliera rispetto a quella ogni 8 giorni. Si può quindi dire che la resa decresce con il decrescere della frequenza irrigua, infatti nel 2001 si è ottenuta una riduzione della resa del 33.4% e nel 2002 del 29.1%.

Efficienza dell’uso di acqua

L’acqua irrigua cresce di efficienza al crescere della frequenza di irrigazione, quindi è bene irrigare più frequentemente ma con portate inferiori, per ottimizzare l’uso dell’acqua.

Aumento della distribuzione delle radici

Le radici tendono a svilupparsi fino anche 40-60cm se irrigate a goccia quotidianamente, mentre se irrigate ogni 8 giorni, le radici tendono a svilupparsi molto meno e faticano ad arrivare ai 30cm.

Scarica la guida sull'irrigazione di precisione delle patate

Grazie all'irrigazione di precisione puoi migliorare la produttività delle tue colture e allo stesso tempo ridurre sensibilmente l'utilizzo di acqua. Scarica le nostre guide per conoscere tutti i benefici dell'irrigazione a goccia. Troverai un esempio di impianto progettato dai nostri agronomi.
Download

I prodotti dell’Irrigazione a Goccia